La Costituzione

De Biase ne scrive qui, Mantellini qui, pareri diversi. L’ho scritto spesso e oggi ancor più. Non mi sento per nulla tutelato dalla democrazia e dai suoi istituti. E non mi sento nemmeno tutelato dalle leggi. Una cosa sola credo riesca ancora a proteggermi. La Costituzione Italiana e la Repubblica. Per quanto mi riguarda per Internet vale lo stesso. Ero in Brasile, forse non è un caso se proprio lì nasce la prima Internet Bill of Right, credo nel 2002 e una delle prime cose che mi mostrarono era un libretto con impressa la Costituzione per i bambini e per gli adolescenti. Le leggi brasiliane, secondo molti, non tutelavano sufficientemente le piccole e nuove creature tra meninos de rua e prostituzione minorile;  per questo si decise di tutelarle, per farle crescere e per garantire loro un futuro attraverso una Costituzione specifica. Un segnale molto forte di attenzione verso chi non è protetto, verso chi ha un futuro incerto e non ha mezzi strumenti per capire e farvi fronte davanti a tutto il resto che spinge per sfruttarti e non darti nulla in cambio. Internet non è forse lo stesso ora? Non ha sicuramente bisogno di leggi, di gabbie, di costrizioni, ma di una mano salda e sicura per essere accompagnata. Credo che la Costituzione di Internet se costruita da molti con metodo e responsabilità possa essere quella mano che ci accompagna.

Annunci

One thought on “La Costituzione

  1. Pingback: L’autodeterminazione dei bit e la costituzione | Luca De Biase

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...