L’evoluzione darwiniana dell’informazione.

Un giorno chiuderà anche Linkiesta come chiuderanno a poco tutti i vecchi media tradizionali. Ma sono semplici flussi darwiniani che porteranno a questo. L’evoluzione della specie applicata all’informazione. Nulla di più. Non stupisce certo lo sdegno di tanti, giornalisti per lo più, contro l’ennesimo editore che decide di licenziare, di chiudere, di modificare la linea editoriale in nome di chissà quale principio oscuro. Ma non c’è nessun principio oscuro. Non c’è nessuna battaglia contro la democrazia, contro il sacrosanto diritto di fare informazione. Niente di tutto questo. Ci sono gli editori che comprano le competenze dei giornalisti e le usano finche ritengono poi se ne disfano, lecitamente. Ci sono poi i giornalisti arroccati su posizioni da santa inquisizione verso il web, in breve quelli che sbandierano la tesserina dell’ordine anche al bar. Loro seguiranno questi editori perché sono della stessa pasta. Poi ci sono i giornalisti che cercano di capire il flusso darwiniano dell’informazione, lo interpretano e usano con intelligenza strumenti del web e l’informazione delle persone e ne fanno loro competenza. A loro affido una parte del mio ascolto e della mia democrazia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...