Somalia

I miliziani islamici  di Al Shabaab, riteuti vicino a Al Qaeda hanno conquistato la città di Mahaday , a meno di 100 km da Mogadiscio. Se in un primo momento i miliziani islamici parevano godere del consenso della popolazione ora il movimento è criticato da molti.

Ho trovato in rete un articolo del giornalista somalo Ayanle Daad Ali:

“Shabab [Al-Mujahideen ha] un’agenda islamica estremista. Ha abbracciato la strategia del jihad continuo e ha in programma il dominio del mondo. La sua dura agenda salafista-jihadista è estranea alla società somala. I suoi leader parlano arabo nelle manifestazioni pubbliche nonostante il pubblico parli somalo. Hanno diviso la popolazione non secondo i clan di appartenenza, ma secondo la setta religiosa. Hanno usato la religione come arma nonostante il fatto che i somali siano tutti musulmani … I leader del movimento parlano di diffondere l’Islam in tutto il mondo, nonostante il fatto che non arrivino a controllare neppure la Somalia…”

“Hanno prestato giuramento ad un uomo che si nasconde in una caverna”

“Per questa ragione, si creano dei nemici ovunque in modo da poter giustificare la loro esistenza come organizzazione. Hanno usato l’Islam come strumento politico, nonostante il fatto che noi siamo al cento per cento musulmani … Sono riusciti a trasformare la Somalia in un campo di battaglia, combattendo tutto e niente … Hanno prestato giuramento a un uomo che si nasconde in una caverna [i.e. Osama bin Laden]. Hanno legato il destino della Somalia – una nazione di almeno 10 milioni di abitanti – alle idee di un uomo in dialisi.

“Tutto questo indica che il gruppo ha perso contatto con la realtà, che è diventato pazzo per il potere. Nonostante abbia ricevuto l’appoggio della popolazione per porre fine alla corruzione, è diventato esso stesso corrotto … per di più hanno abbracciato una visione così rigida dell’Islam che spaventa gli investitori e impediscono lo sviluppo.

“Tutto questo porta al deterioramento della Somalia nel suo insieme. Per questo motivo i membri del Shabab Al-Mujahideen, o si impegnano a cooperare per ricostruire la Somalia, o decidono di sciogliersi per consentire alla Somalia di andare avanti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...